Facebook Twitter Google+

Servizio di reception e accompagnamento presso il Centro Oncologico Modenese
Progetto Aurora

Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori gestisce con circa 30 volontari il Servizio di accoglienza e accompagnamento di malati e famigliari presso il Centro Oncologico Modenese.
I volontari svolgono le seguenti attività di servizio:

  • Accoglienza di malati e familiari, disponibilità all'aiuto, eventuale accompagnamento in caso di difficoltà alla deambulazione o stato di sofferenza.
  • Aiuto al malato che, privo di accompagnatori, non sia in grado di svolgere le procedure necessarie per un ricovero o un esame.
  • Fornire informazioni sui vari reparti e sul personale (medici e caposala) che vi opera e sull'organizzazione della vita ospedaliera per i degenti, e delle attività ambulatoriali e di day hospital.
  • Aiuto nel disbrigo di piccole commissioni (acqua, telefono, ecc.).
  • Aiuto nella dimissione, informazioni e prenotazioni del trasporto dei malati.
  • Aiuto nelle pratiche di prenotazione visite/esami.
  • Sollievo alla sofferenza, al disagio e alla solitudine dei malati attraverso l'ascolto, la compagnia, iniziative di animazione e distrazione.

Informazioni sulle attività svolte dalle varie Associazioni di Volontariato e distribuzione del relativo materiale divulgativo sanitario; diffusione delle iniziative benefiche proposte.
Il codice di comportamento dei volontari è improntato all'ascolto, mantenendo il segreto professionale con chi non è operativamente coinvolto nella cura e nell'assistenza al malato.
I volontari si muovono con discrezione nell'ambito ospedaliero, evitando di intralciare il lavoro del personale medico e infermieristico senza fungere da tramite fra malato e medico, malato e infermiere e sostituirsi al medico o all'infermiere con consigli sulle terapie.
Attualmente i volontari della LILT impegnati presso la reception sono 16.

Una stima dell'attività svolta dai volontari che gestiscono il servizio presso il Centro Oncologico Modenese parla di circa 1.800 pazienti e loro famigliari che si sono rivolti alla reception.